Compravendita immobili, l’esclusiva torna ai notai

notaioI notai rimarranno gli unici a poter convalidare gli atti di compravendita, anche per immobili non residenziali (come ad esempio box e negozi) dal valore inferiore ai 100 mila euro.

E’ saltato infatti l’articolo 28 del ddl concorrenza che dava la possibilità agli avvocati di autenticare gli atti di compravendita di immobili non adibiti ad uso abitativo.
Le Commissioni Finanza e Attività Produttive della Camera hanno infatti approvato 10 emendamenti soppressivi dell’articolo 28 del ddl concorrenza, che viene quindi completamente sostituito da un’altra norma che stabilisce invece che il registro delle successioni sarà tenuto dal Consiglio Nazionale del Notariato e non più dai tribunali.