Riqualificazione energetica, ristrutturazioni e mobili: bonus prorogati a dicembre 2016

ecobonus 2016Proroga fino al 31 dicembre 2016 dell’ecobonus per la riqualificazione energetica degli edifici e del bonus del 50% sulle ristrutturazioni e i mobili. Sono le misure per la casa contenute nella Legge di Stabilità 2016 approvata ieri dal Consiglio dei Ministri.

Nella conferenza stampa di presentazione della manovra che, secondo il premier Matteo Renzi apre la strada ad una #italiacolsegnopiù, non si è parlato di detrazioni fiscali per la casa; la proroga però era stata data per certa nei giorni scorsi da esponenti del Governo e confermata ieri dal Ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi.

In attesa di leggere la bozza della Legge, vediamo le novità:

Ecobonus riqualificazione energetica

La detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici sarà prorogata di un anno, fino al 31 dicembre 2016. Nei giorni scorsi sono state ipotizzate alcune novità, in primo luogo relative alla percentuale di detrazione: per alcune tipologie di interventi si dovrebbe poter recuperare il 50% delle spese sostenute; per altre sarà mantenuta l’attuale aliquota del 65%.

L’agevolazione potrebbe essere estesa ai condomìni, dando loro la possibilità di usufruire dell’ecobonus del 65% anche per interventi realizzati dalle ESCO (Energy Saving COmpany), le quali anticipano il capitale necessario per i lavori di riqualificazione energetica, incassano i relativi certificati bianchi e recuperano l’investimento attraverso i risparmi che i condòmini otterranno sulle bollette future.

Detrazione ristrutturazioni e Bonus Mobili

Salvo colpi di scena, la detrazione fiscale delle spese per le ristrutturazioni sarà prorogata fino al 31 dicembre 2016 con l’attuale aliquota del 50%.

Verrà prorogata di un anno anche la detrazione dall’Irpef del 50% delle spese per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

Alla vigilia dell’approvazione della Legge di Stabilità FederlegnoArredo aveva chiesto al Governo di semplificare il Bonus Mobili per le famiglie under 35, svincolandolo dalla ristrutturazione.